‘ncé poco da fa

‘ncé poco da fa
Essì, ‘ncé poco da fa
c’ho du grandi difetti,
o forse più de due, ma lassamo sta,
er primo è che li pensieri in versetti
me vengheno così, schietti schietti
e li ripropongo all’occasione giusta,
perché li versetti, escheno così ar momento
e li pói dedicá a chi te sta davanti
ma, può ricapitá e magari quarcun’artro li riprende pecchissá chi.
Sperando nun faccia ‘mbuco nell’acqua
poi nun dicesse che è corpa mia.
‘ncé poco da fa
‘nantro diffetto è che
quello che ho appena scritto
già me lo so scordato,
sarò un poeta innamorato?
ma de quello che scrivo, nun me ricordo,
scrivo, rileggo, essì me piaciono
ve le faccio legge, così é
‘ncé poco da fa.

21/05/2019
Mauro